Torna al sito

Vent'anni di comunicazione visiva nel laboratorio di Tre allegri ragazzi morti

21.25

Libro e CD Rizzoli-Lizard e La Tempesta

Quattrocento pagine a colori con locandine, fumetti, copertine, disegni, fotografie, frame dei video: vent’anni fuori dai confini dell’industria musicale che Rizzoli Lizard celebra con un libro in uscita il 5 novembre.

Il libro si accompagnerà al cd limited edition, solo 2000 copie numerate, del live Unplugged che Tre allegri ragazzi morti hanno tenuto l’8 agosto al Teatro Civico di Cagliari. Il cd sarà disponibile soltanto con l’acquisto del volume negli store online come latempesta.org.

Trailer https://www.youtube.com/watch?v=HFXSSF83DVo&list=UUtcTkipqKXqpPcAvNZnUHKg

IL LIBRO

Tre allegri ragazzi morti
A cura di Cecilia Ibañez
Prefazione di Davide Toffolo

Davide Toffolo nella prefazione «quella del gruppo mascherato è la strana storia di 100 canzoni e di 1000 concerti, ma anche quella della costruzione di un immaginario, di un mondo parallelo a quello reale che ha affascinato e coinvolto almeno tre generazioni». Locandine, fumetti, copertine, disegni, fotografie; costole dell’archivio emotivo di un gruppo che ha viaggiato per vent’anni fuori dai confini dell’industria musicale, trasformandosi in una vera e propria leggenda del rock indipendente. Tre allegri ragazzi morti non è solo una band: è un intero mondo, tutto qui da sfogliare.

IL CD UNPLUGGED

Per festeggiare il loro 20° anno di attività, il primo disco acustico del gruppo di Pordenone. Una raccolta di canzoni eterogenee offre brani provenienti da tutti gli album, in una sequenza senza soluzione di continuità che fa capire la forza live del gruppo. Esecuzioni ‘carnali’ supportate da un pubblico totalmente rapito dal gesto artistico di Tre allegri ragazzi morti.
Nel loro percorso unico, sospeso fra poesia e prese di posizioni radicali, fra rifiuto della vendita dell’immagine personale e reinvenzione costante dell’immaginario, documentato dalle quattrocento pagine del libro al quale il disco è allegato, Tre allegri ragazzi morti segnano con questo disco un nuovo punto fermo. La versione acustica del loro repertorio riconsegna canzoni freschissime, di una cantabilità popolare che pochi gruppi possono vantare. La ricostruzione dell’essere umano fragile ma sicuro della propria idea del mondo, la visione del femminile unica, l’esorcismo contro la difficoltà di esistere che ha fatto di Tre allegri ragazzi morti un esempio originale di incontro fra rock e canzone popolare, rivive tutta in questa incredibile registrazione live.

Availability